Mudra, il potere delle mani.

A cosa servono i mudra?

I mudra attivano specifiche aree del cervello e risvegliano aspetti spirituali, insiti in noi. Quello che fa desistere la maggior parte delle persone dal continuare ad usarli, è la mancanza di effetti tangibili nell’immediato. Servono giorni, settimane e a volte mesi di pratica per iniziare a sentirne i reali effetti, per riuscire a percepire le connessioni giuste a livello energetico.

Attraverso la pratica costante, ci colleghiamo con i diversi aspetti energetici dell’universo e riscopriamo le doti spirituali racchiuse dentro ognuno di noi. Anche se non siamo abituati a riconoscerle, noi portiamo sul nostro corpo fisico, segni di queste forze energetiche, rappresentate dagli elementi della natura.

La forza, il coraggio, la tenacia, la calma, la bontà, la pazienza, la perseveranza, la fiducia sono solo alcune delle caratteristiche che vengono risvegliate a livello energetico con l’utilizzo dei mudra. Infatti queste posizioni ci collegano con energie più alte, a livello cosmico e queste animano ogni aspetto della nostra vita, della nostra mente e della nostra consapevolezza.

Il significato dei mudra

I mudra sono in relazione con i cinque elementi, i quali animano il corpo umano attraverso le dimensioni fisiche, psicologiche e spirituali. All’interno del nostro corpo, esistono dei canali energetici definiti “nadi” che terminano nella punta delle dita (la medicina cinese li chiama meridiani, ma si tratta sempre di canali di energia realmente esistenti all’interno dell’organismo).

Ogni dito rappresenta quindi un punto di connessione con un specifico elemento. Toccando il punto, noi entriamo in connessione con quell’elemento. Con la pratica dei mudra, in cui le mani sono posizionate toccando talvolta un punto, talvolta un altro, si chiede a queste energie di fluire dentro di noi e di liberarci dai blocchi che il dolore e le paure creano. Cambiando la posizione delle dita, si aumenta o diminuisce un determinato elemento nel nostro corpo e la relazione che instauriamo con esso.

Ecco i vari significati:

  • pollice: rappresenta il sole, l’energia, il fuoco
  • indice: rappresenta l’aria e tutto ciò che ha necessità di rimanere in movimento
  • medio: rappresenta lo spazio, l’apertura e l’espansione
  • anulare: rappresenta la terra, le radici, il radicamento
  • mignolo: rappresenta l’acqua, la caratteristica di sapersi adattare e la mobilità